NEWS

190 euro mensili di bonus per chi riassume i licenziati dalle Pmi

12.03.2013

In ottemperanza al’impegno preso di intervenire in favore dei lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo dalle piccole e medie imprese – data la mancata proroga della possibilità d'iscrizione alle liste di mobilità per i lavoratori licenziati da aziende fino a 15 dipendenti – il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, ha annunciato il varo di un decreto finalizzato ad incentivare, nel corso dell’anno, le assunzioni dei suddetti lavoratori. 

Si legge nel comunicato stampa ministeriale dell’11 marzo 2013 che il decreto “dispone l'attribuzione di un incentivo, in forma capitaria (cifra fissa mensile, riproporzionata per le assunzioni a tempo parziale), per i datori di lavoro che, nel corso del 2013, assumano a tempo indeterminato o determinato, anche part-time o a scopo di somministrazione, lavoratori licenziati, nei dodici mesi precedenti l’assunzione, per GMO connesso a riduzione, trasformazione o cessazione di attività o di lavoro”.

Nello specifico, il contributo consiste in una somma pari a 190 euro mensili da erogare per un periodo di 12 mesi, in caso di assunzione a tempo indeterminato; mentre, tale importo è corrisposto per un massimo di 6 mesi in caso di assunzione a tempo determinato. 

Si resta in attesa ora della pubblicazione dell’annunciato decreto ministeriale, per conoscere le modalità di fruizione dell’incentivo, ricordando, nel frattempo, che l'ammissione al beneficio è gestita dall’Inps con procedura informatizzata e automatica, fino a capienza delle risorse stanziate, fissate a 20 milioni di euro. 

Obiettivo ultimo di tale provvedimento è quello di colmare il vuoto che si è venuto a creare alla fine del 2012, quando per i lavoratori licenziati da piccole e medie imprese è venuta meno la possibilità di iscriversi nelle liste di mobilità, eliminando così il gap che si è venuto a formare rispetto a quei lavoratori che possono essere iscritti nelle liste di mobilità, perché licenziati, con procedimento collettivo, da imprese con più di quindici dipendenti.

Fonte: http://www.ateneoweb.com/



20.12.2016

Linee Guida dell'apprendistato nella Regione Abruzzo.

La Regione Abruzzo ha pubblicato   Linee Guida per l’Apprendistato   ...

Leggi
12 luglio 2016

Contratto terziario: raggiunto accordo per il rinnovo tra Confesercenti, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e UILTuCS

  Aumenti salariali da 85 euro al mese per il IV livello. Previste soluzioni alle necessità ...

Leggi

Sezione Multimedia

GARANZIA GIOVANI

Un'opportunità per i giovani e per le imprese


tutti i video